Formazione 2 agosto 2016

ECM. Attenzione massima delle Istituzioni: agevolazioni, ma tutti gli obblighi confermati

Maggiore flessibilità per i crediti; restano le scadenze previste dalla legge

Agevolare il medico nel rispetto dell’obbligo formativo ECM. Va in questa direzione la delibera approvata nell’ultima riunione della Commissione Nazionale della formazione continua che mira a favorire l’aggiornamento professionale previsto dalle normative. Una misura, dunque, a conferma della forte attenzione da parte delle Istituzioni su un tema molto sentito dagli operatori sanitari ed al centro del dibattito mediatico da diverse settimane.

Il documento interviene sulle modalità di acquisizione dei crediti formativi necessari per adempiere agli obblighi del triennio in corso (2014-2016). In particolare, a tutti gli operatori verranno applicate le disposizioni già previste per i liberi professionisti, dando dunque la possibilità di acquisire, per singolo anno, i crediti in maniera flessibile. Resta, invece, invariato l’obbligo formativo previsto per ogni professionista del sistema sanitario: quindi al termine di ogni triennio dovranno essere acquisiti 150 crediti e quindi in questo caso entro il 31-12-2016.

Nella delibera si profila anche l’eventualità della concessione di una proroga del raggiungimento del fabbisogno formativo, anche se, ad oggi, ufficialmente restano completamente invariati tutti gli obblighi già previsti dalla legge per tutti gli operatori sanitari.

Articoli correlati
ECM, proroga in scadenza. Bovenga: «Premiare medici che investono in formazione»
Il Segretario FNOMCeO: «Sempre più frequenti le situazioni nelle quali i percorsi formativi dei professionisti vengono presi in considerazione nei procedimenti giudiziari ed addirittura nelle polizze assicurative. Non è questo l’aspetto che più mi appassiona, ma chi lo ignora rischia di venirne travolto»
ECM e medici del lavoro, cosa dice la normativa?
E’ il Decreto 81/2008 che fissa il limite minimo del 70% dell’obbligo formativo nella disciplina “Sicurezza nei luoghi di lavoro”. Pertanto, se ad esempio l’obbligo formativo standard è di 150 crediti nel triennio, il Decreto 81 impone ai medici del lavoro di conseguire almeno 105 crediti (pari al 70%) nella disciplina “Sicurezza nei luoghi di […]
Cos’è il dossier formativo?
Sempre sul sito COGEAPS (www.cogeaps.it ) ogni medico può volontariamente attivare il proprio Dossier Formativo, cioè dichiarare gli obiettivi formativi che si prefigge di raggiungere, che poi andrà riscontrato con gli eventi effettivamente frequentati. Al termine del periodo di osservazione, sarà quindi possibile verificare da un lato i fabbisogni formativi attesi e dall’altro la formazione effettivamente […]
Formazione, Bellomo (Univ. D’Annunzio Rieti): «Necessaria per medici e riabilitatori, ancora pochi in regola»
Ai microfoni di Sanità Informazione Rosa Bellomo, professoressa di Medicina Riabilitativa e membro del Comitato Scientifico del Provider ECM 2506 Sanità in-Formazione: «Nuove conoscenze, invenzioni e scoperte cambiano costantemente la medicina. Impensabile fermarsi alla formazione universitaria»
Quali riduzioni all’obbligo formativo sono previste per il triennio 2017/19 ?
I professionisti che nel precedente triennio (2014-2016) hanno compilato e soddisfatto il proprio dossier formativo individuale hanno diritto alla riduzione di 15 crediti dell’obbligo formativo nel presente triennio formativo (Determina della CNFC del 10 ottobre 2014). I professionisti sanitari che nel precedente triennio (2014-2016) hanno acquisito un numero di crediti compreso tra 121 e 150 […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Salute

È il fruttosio il killer dei nostri bambini. Nobili (Bambino Gesù): «Danni sul fegato. A 2 anni rischio obesità»

Uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dimostra la correlazione tra consumo di alte quantità di fruttosio e sviluppo di malattie epatiche gravi. Valerio Nobili, specialis...