Formazione 2 agosto 2016

“Cardiopathos”: il Film Formazione che ti allunga la vita…

On line il nuovo corso FAD per i medici sulla rianimazione cardio-polmonare e le manovre di disostruzione basato sulle recenti linee guida dell’American Heart Association

Spiegare le pratiche di rianimazione attraverso un film. È questo l’obiettivo che si prefigge “Cardiopathos”, l’ultimo “Film Formazione” realizzato dal Provider Sanità in-Formazione e disponibile sulla piattaforma Consulcesi Club. La pellicola, scritta e diretta dal regista Augusto Natale, si accompagna al corso ECM di BLSD – PBLSD e manovre di disostruzione, valido per tutte le professioni mediche.

Sono già oltre 2mila percorsi formativi iniziati, la metà dei quali già completati, in pochissime settimane dalla diffusione. Un successo che rispecchia la natura con cui è nato il genere dei “Film Formazione”, un filone di pellicole sui temi medici e scientifici di maggiore attualità ed interesse, interpretate da attori di caratura nazionale e internazionale. I film affiancano gli oltre 100 corsi del più ricco catalogo ECM del web, offerto gratuitamente per 9 mesi a tutti i medici italiani, ed aiutano i professionisti a a conseguire i 150 crediti formativi da conseguire entro il 31 dicembre 2016.

Cardiopathos, il cui progetto è stato curato dall’infermiere istruttore BLSD Gabriele Bozza, illustra le ultime linee guida dell’American Heart Association sulla rianimazione cardiopolmonare mediante l’uso del defibrillatore automatico esterno (BLSD – PBLSD), che costituiscono la base dei protocolli salvavita usati dagli operatori sanitari, dalle aziende e dagli ospedali di tutto il mondo. Al termine del film, gli stessi interpreti forniscono al medico le “pillole formative”, didascalie scientifiche finalizzate all’acquisizione delle competenze teorico/pratiche relative alle recenti procedure. Un questionario finale accerta la comprensione dei contenuti della science fiction e assegna i crediti formativi.

Il film è l’ultimo di una fortunata serie che ha già popolato le sale di prestigiosi festival cinematografici, suscitando l’interesse di diverse università italiane. Tra i titoli disponibili, “No Limits”, diretto dal regista Christian Marazziti e interpretato da Gianluca Spinello e Sara Zanier, sul profilo clinico e psicologico delle disabilità motorie e sulla relativa riabilitazione; “e-bola” anch’esso di Marazziti, realizzato in collaborazione con l’Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani; “Like a Butterfly”, dedicato al carcinoma polmonare e interpretato dall’attore di fama internazionale e 5 volte Golden Globe Ed Asner. Prossima l’uscita di un docufilm sulla formazione dei medici in prima linea nell’accoglienza ai migranti.

«I medici italiani apprezzano sempre di più questo tipo di formazione alternativa, lo dice il numero in crescente aumento di coloro che fruiscono dei film e delle relative pillole formative sulla nostra piattaforma dedicata – spiega Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi Group –. Oggi rappresentano l’opzione più rapida ed efficace per mettersi in regola con l’aggiornamento professionale obbligatorio di prossima scadenza ed evitare il rischio di incorrere in sanzioni quali l’inserimento in blacklist per tutto il triennio 2017-2019». “Cardiopathos”, insieme agli altri “Film Formazione”, ai corsi di specializzazione, ai corsi medici interattivi e ai video corsi di lingua, è fruibile gratuitamente per 9 mesi per tutti i medici sulla piattaforma Consulcesi Club all’indirizzo www.corsi-ecm-fad.it. Per informazioni e per tutti gli altri servizi è possibile contattare il numero verde 800.122.777 o consultare il sito www.consulcesi.it.

 

Articoli correlati
Responsabilità professionale e formazione ECM: medici non aggiornati a rischio nei contenziosi (e pagano assicurazioni più salate)
La Legge Gelli sulla responsabilità medico-sanitaria ha compiuto il suo primo anno di vita e, in attesa degli ultimi decreti attuativi che ne chiuderanno definitivamente il perimetro, l’aggiornamento professionale è lo snodo centrale della normativa
Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»
Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»
Aggressioni: non solo personale sanitario ma anche scolastico. Alleanza educativa genitori-insegnanti-medici
«Non sono tollerabili le aggressioni nei confronti degli educatori, che rivestono un ruolo strategico per il futuro della nazione, e nemmeno contro gli operatori sanitari, che lavorano per la salute di tutti i cittadini» così Antonello Giannelli, Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi (ANP)
Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»
L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai stata attuata. Ora puntiamo al riconoscimento delle differenze retributive»
Ex specializzandi ’93-2006, Stato condannato a pagare aumento triennale
La nuova sentenza consolida la giurisprudenza in materia: come già stabilito nei mesi scorsi dallo stesso Tribunale di Roma con la pronuncia 4240/17, riconosciuto un nuovo diritto negato ai tempi della formazione post-laurea
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Comparto sanità, sottoscritto in via definitiva il contratto. Sindacati soddisfatti, ma Nursing Up non firma

Se Sergio Venturi (Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità) si dice contento del risultato e Serena Sorrentino (Segreteria generale Fp Cgil) è già al lavoro per il CCNL 2019/2021, Antonio...
Lavoro

Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»

Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»