Formazione 12 luglio 2016

Arriva il primo simulatore multimediale per migliorare il rapporto medico-paziente

Il “Paziente Virtuale” è il primo corso FAD che aiuta il professionista sanitario ad interfacciarsi al meglio con l’assistito. Vale 12 crediti ECM, utili per assolvere all’obbligo formativo in scadenza ed evitare il rischio sanzioni

La durata media di una visita non supera i nove minuti, ma il tempo che i medici “concedono” al paziente affinché descriva i propri sintomi non supera i venti secondi. Questo è quanto rilevato da autorevoli indagini scientifiche presentate in occasione del Congresso nazionale della società italiana di medicina interna.

Le capacità di ascolto dei camici bianchi italiani, talvolta esigue, sono stabilmente al centro del dibattito medico italiano e vengono ritenute all’origine dei sempre più ricorrenti casi di burnout del medico o di denuncia per malpractice. Al contrario, da un migliore rapporto con il paziente deriva un innalzamento del livello qualitativo delle cure e una sensibile riduzione del numero di ricoveri, con evidenti ricadute positive sulla soddisfazione degli assistiti e sui conti pubblici.

I medici possono però migliorare le proprie attitudini, assolvendo allo stesso tempo all’obbligo formativo ECM, grazie alla FAD e alle nuove tecnologie. È il caso del “Paziente Virtuale”, simulatore web che si propone di allenare il professionista ad interfacciarsi con l’assistito in maniera efficace. Lo strumento simula una vera e propria visita medica: il paziente lamenta dei sintomi specifici, mentre il professionista interagisce attraverso le opzioni proposte dal menu chiedendo informazioni sul suo stile di vita, modificando le sue abitudini, prescrivendo farmaci, terapie ed esami per indagare la patologia o ottenerne la guarigione.

Il corso “Paziente Virtuale” nelle versioni polmonite, artrite reumatoide, asma, ematologia, diabete mellito di tipo II (che è quello che ha riscontrato, al momento, il maggior successo), insonnia da ansia, dolore severo cronico non oncologico è disponibile gratuitamente per i prossimi nove mesi sulla piattaforma www.corsi-ecm-fad.it, insieme a tutti i servizi  esclusivi di Consulcesi Club, e consente l’acquisizione di 12 crediti ECM, utili per assolvere all’obbligo formativo in scadenza il 31 dicembre 2016 ed evitare il rischio di sanzioni.

«Recependo gli input degli oltre 80mila medici che tuteliamo e rappresentiamo – spiega il presidente di Consulcesi Group, Massimo Tortorella – attraverso il provider Sanità in-Formazione offriamo ai medici la possibilità di mettersi in regola con la scadenza del triennio formativo ECM, aggiornandosi con la velocità e la maggiore fruibilità che garantisce il web, mantenendo una elevata qualità dei contenuti grazie alla professionalità e alla competenza dei professionisti, delle associazioni e delle società scientifiche coinvolte. I medici vogliono aggiornarsi, ma per farlo chiedono modalità innovative, più coinvolgenti e al passo con i tempi. Ecco allora l’importanza di poter sperimentare le conoscenze nozionistiche con il “Paziente Virtuale” o ancora poter scegliere tra i tanti “Film Formazione” del nostro “Netflix” della sanità, in grado in un breve lasso di tempo di  attirare l’attenzione di istituzioni e media e di creare interesse anche nel mondo delle Università. Per informazioni sul corso è possibile contattare il numero verde 800.122.777 o consultare il sito www.consulcesi.it».

Articoli correlati
80 voglia di crescere, il convegno nazionale Enpam
L’ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri i ha organizzato un convegno nazionale in occasione degli 80 anni dalla sua  fondazione presso il Palazzo  Santa Chiara a Roma. Ad aprire i lavori del convegno nazionale Enpam il Presidente Alberto Oliveti; sono intervenuti, tra gli altri,  Micaela Gelera, attuario e Giampiero Malagnino, Vicepresidente vicario […]
Cosa succede se il Servizio Sanitario Nazionale non accetta pazienti fumatori o obesi
I pazienti inglesi, fumatori o obesi, potranno essere sottoposti ad interventi non urgenti solo se non fumano da almeno otto settimane o perdono peso. Il provvedimento è stato adottato dalla Clinical Commissioning Group (CCG, paragonabile alle nostre Asl) della Contea inglese dello Hertfordshire. Negli ultimi anni, in molte regioni d’Inghilterra i pazienti che dimostrano di non preoccuparsi […]
Contratto a rischio, servono 1,3 miliardi. Garavaglia: «Senza risorse si rinvia all’anno prossimo». La rabbia dei sindacati
Anaao: «Senza soldi non si firmano contratti»; Cimo: «Ecco che inizia il ping pong tra le Istituzioni»; FVM: «È dialogo tra sordi, che non sentono malcontento dei lavoratori»
Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»
Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò il midollo osseo e la sua opinione sulla corretta informazione: «Tutti cerchiamo sul web, ma poi ci affidiamo ad un bravo medico»
Legge di bilancio, Magi (APM): «Senza risorse il Ssn e i rinnovi di contratti e convenzioni sono a rischio»
All’indomani dell’approvazione della legge di bilancio 2018 da parte del Governo, il portavoce di APM (Alleanza per la Professione Medica), ha incontrato il rappresentate salute delle Regioni e gli ha manifestato la sua preoccupazione per quanto riguarda le risorse che l’Esecutivo ha destinato al Fondo sanitario nazionale.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi, emendamento al Bilancio. Aiello (Ap): «Sbloccare transazione entro fine anno»

«Se andasse a buon fine la questione ex specializzandi si potrebbe sbloccare il turnover e finanziare le scuole di specializzazione» così il Senatore nell’intervista esclusiva a Sanità Informazi...
Salute

Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»

Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò ...
Lavoro

Cumulo contributivo, la carica dei 130mila. Oliveti: «Siamo pronti ma non è giusto che sia l’Inps a pagare i medici…»

«Il cumulo è diritto di civiltà, ma l’Enpam già prevedeva totalizzazione interna gratuita». A Sanità Informazione, il commento del Presidente della Cassa previdenziale dei medici Alberto Olive...