Formazione 22 giugno 2016

Aggiornamento ECM, anche Nicolas Vaporidis nel “Netflix” dei medici: «È un’idea vincente»

Avviata la collaborazione tra la Drive Production e Sanità in-Formazione. L’attore: «Il cinema può raccontare al medico le emozioni che ci sono dietro la malattia. È questo il grande valore dei “Film Formazione”»

Formazione ed emozioni. È ciò che viene proposto ai medici tramite i “Film Formazione”, che da oggi possono contare su un nuovo protagonista: Nicolas Vaporidis. L’attore romano annuncia la collaborazione tra “Drive”, la sua casa di produzione, e Sanità in-Formazione, il provider accreditato Agenas che distribuisce il genere dei film formativi per medici.

Si tratta di una modalità innovativa di effettuare l’Educazione Continua in Medicina, in maniera da adempiere all’obbligo formativo e restare sempre aggiornati sui progressi relativi alla ricerca medica, alle pratiche e alle innovazioni tecnologiche in ambito sanitario. Il tutto attraverso pellicole cinematografiche che rendono più piacevole e interessante la fruizione. Ai nostri microfoni Vaporidis spiega i motivi per cui ha abbracciato con entusiasmo questo nuovo progetto.

«Sono più che convinto che questo progetto sia vincente. Il cinema, oltre ad essere un prodotto di intrattenimento è anche un prodotto che aiuta a creare delle coscienze quando è fatto in un certo modo. E creare coscienze permette a sua volta di contribuire, di crescere, di migliorarsi. Credo che l’entertainment al servizio della formazione medica e al servizio di qualunque altra formazione sia un ottimo connubio. Il medico vede attraverso il cinema una storia che il corpo non racconterebbe, la  racconta l’anima, va al di là dell’esperienza strettamente medica e scientifica; è raccontare il sentimento che nasce in una situazione di difficoltà medica che può provare una persona, una famiglia o una coppia. E attraverso quello poi si può costruire un percorso formativo molto tecnico e scientifico partendo però da un nuovo incipit, forse anche più divertente da un certo punto di vista e più incisivo sul lato umano e formativo».

Oggi siamo qui anche per annunciare una collaborazione tra la sua società, la Drive Production e Consulcesi, proprio per mettere insieme chi ha una grande competenza scientifica con chi ha una grande competenza sull’aspetto del cinema.

«Cerchiamo di unire le forze nell’ottica di far partire una formazione medico-scientifica ad hoc. Noi distribuiamo e creiamo contenuti che possano aiutare i medici ad avere sicuramente più voglia di migliorarsi, aggiornarsi e di fare formazione, e soprattutto di farlo in un modo diverso da come è stato fatto fino ad ora. Noi siamo molto convinti che questo possa essere un in più, un aiuto, un incentivo oltre che una forma diversa di formazione, che è sicuramente più divertente anche per noi. Lo spunto per poi far nascere il percorso formativo è una cosa non semplicissima ma è una bellissima sfida. Quindi siamo tutti contenti, noi, Drive sicuramente e Consulcesi. Speriamo che sia l’inizio di una lunga collaborazione».

Articoli correlati
La formazione ECM “arruola” anche le star del cinema. Il film “Scacco pazzo” e Alessandro Haber per il corso sulla malattia mentale
Un grande nome, come quello di Alessandro Haber, ed un film per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla schizofrenia, una malattia mentale tra le più complesse e diffuse. Il film si affianca al corso ECM “la schizofrenia ed i disturbi psicotici” del provider ECM 2506 Sanità In-formazione
Ex specializzandi, transazione all’esame finale. Aiello (NCD): «In tempi brevi si arriverà a soluzione»
Sanità Informazione ha intervistato il primo firmatario (insieme ad altri 20 senatori) del Disegno di legge unificato che propone un accordo transattivo per chi ha frequentato una scuola post-laurea in medicina tra il 1978 e il 2006. Nel frattempo, altri 18 milioni di euro consegnati da Consulcesi ai camici bianchi di Napoli e provincia
Lampedusa, parte Sanità di Frontiera: per la prima volta la formazione dei medici sulle migrazioni si fa sul campo
Sull’isola l’iniziativa che mette al centro la formazione dei medici per fronteggiare al meglio il fenomeno migratorio. Aureli, direttore dell’iniziativa: «Colmiamo vuoto esistente nel sistema italiano». Alfano: «Se c’è da fare di più faremo di più»
Test Medicina: allarme regolarità graduatoria, in arrivo valanghe di ricorsi
Nel giorno dell’uscita della graduatoria per l’accesso alle facoltà di Medicina non si placano le polemiche per le molte irregolarità riscontrate e denunciate dagli studenti nell’ambito delle prove. Tra domande annullate e violazioni dell’obbligo di segretezza, già annunciati migliaia di ricorsi. Spunta l’ipotesi risarcitoria per gli esclusi
Tutele e formazione, un patto tra CIMO e Consulcesi. Cassi: «Under 35 fortemente penalizzati. Per loro due anni di servizi gratuiti»
Un’iniziativa concreta a favore dei giovani medici, categoria che soffre particolarmente il difficile contesto economico odierno: formazione medica a distanza, tutela legale e servizi esclusivi, tutto gratuito per due anni. Questa la soluzione offerta ai suoi iscritti da CIMO, il sindacato dei medici ospedalieri, e presentata nel corso della conferenza stampa  “La professione dal punto di […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Ecm

RITARDO ECM, scatta l’accertamento del Ministero: 3500 medici cancellati

Documento esclusivo di Sanità Informazione sui medici competenti: ecco la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute a tutti gli OMCeO di Italia. «Va accertato il conseguimento dei crediti E...