Formazione 4 luglio 2018

A Roma dal 5 al 7 luglio medici e giuristi a confronto sulla medicina legale e l’accertamento della verità

Guidati dai responsabili scientifici Prof. Vittorio Fineschi e Prof.ssa Paola Frati, gli ospiti affronteranno la metodologia medico-legale, il ruolo dei consulenti e dei periti, le novità della legge Gelli, e la legge sul consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento

Immagine articolo

Una tre giorni di respiro internazionale dedicata alla “Medicina legale e l’accertamento della verità“. È proprio questo infatti il titolo del convegno che, dal 5 al 7 luglio, occuperà l’aula Gerin dell’Istituto di Medicina Legale dell’Università Sapienza di Roma (Viale Regina Elena, 336). Guidati dai responsabili scientifici Prof. Vittorio Fineschi e Prof.ssa Paola Frati, i numerosi ospiti di primissimo piano affronteranno temi come la metodologia medico-legale, il ruolo dei consulenti e dei periti anche alla luce delle novità introdotte dalla legge Gelli, e la legge 219/2017 in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento. Il dibattito tra giuristi, medici ed esperti del settore contribuirà ad offrire soluzioni concrete per la sostenibilità del nostro Sistema Sanitario Nazionale.

Saranno presenti, tra gli altri, il Magnifico Rettore della Sapienza Eugenio Gaudio, il Direttore Generale del Policlinico Umberto I di Roma Vincenzo Panella, l’On. Federico Gelli, l’On. Donata Lenzi, il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma Antonio Magi e il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma Mauro Vaglio.

La partecipazione al congresso consente l’attribuzione di 13.3 ECM per i medici e di 12 CFP per gli avvocati.

LEGGI QUI IL PROGRAMMA

Articoli correlati
Come viene stabilita la durata ed il numero dei crediti di un corso FAD con contenuti basati su materiale cartaceo e/o testuale?
La durata viene stimata dal Responsabile Scientifico dell’evento che in base alla complessità del materiale, ed alla platea prevista dei discenti, stima la durata media dell’attività formativa.
La medicina incontra il futuro: alla Sapienza nasce il Centro di ricerca STITCH
Nasce STITCH – Sapienza Information-Based Technology InnovaTion Center for Health – il primo centro di ricerca targato Sapienza che coniuga la medicina con le più innovative tecnologie dell’informazione, come la network medicine, i big data, la realtà virtuale, l’intelligenza artificiale e la robotica. Il nuovo Centro, frutto della collaborazione tra dipartimenti di area ingegneristica, informatica […]
Chi identifica gli obiettivi formativi?
Gli obiettivi formativi di rilievo nazionale sono definiti dalla CNFC e devono essere riconducibili alle attività sanitarie e socio-sanitarie collegate ai LEA (Livelli Essenziali di Assistenza). Gli obiettivi formativi di rilievo regionale ed aziendale sono definiti dalle Regioni e dalle Aziende sanitarie e tengono conto dei piani sanitari regionali e delle specifiche mission aziendali. Anch’essi […]
Test di ingresso a medicina, ecco com’è andata. Rettori al Governo: «Aumentare posti fino a 15mila»
Solo 100 minuti per rispondere a 60 quesiti: 67mila aspiranti medici alle prese con la temuta prova. A Roma le organizzazioni studentesche hanno esposto striscioni di contestazione. Il rettore del primo ateneo romano: «È uno sforzo possibile aumentare le borse di specializzazione. Un investimento per il Paese»
Condominio installa telecamere nel palazzo, si possono avere problemi in termini di privacy con i pazienti?
Se il condominio con la maggioranza prevista dalla legge approvasse l’istallazione delle telecamere di videosorveglianza, la presenza di uno studio medico all’interno dello stabile e la possibilità dunque che si possa rilevare un trattamento dei dati sensibili dei pazienti che si recano presso il suo studio imporrà l’utilizzo di cautele molto specifiche. A titolo esemplificativo: […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...