Bollettino del Ministero 7 novembre 2017

Riunione dei Ministri della Salute al G7, quali novità? Il Ministro risponde…

«E’ stato un G7 estremamente importante, perché abbiamo cercato tutti gli elementi che ci uniscono e non quelli che ci dividono. Non ci sono divisioni di fronte alla salute». Lo ha detto la Ministra della salute Beatrice Lorenzin alla conferenza stampa conclusiva della Riunione dei Ministri della Salute del G7, che si è svolta Milano […]

di Beatrice Lorenzin - Ministro della Salute

«E’ stato un G7 estremamente importante, perché abbiamo cercato tutti gli elementi che ci uniscono e non quelli che ci dividono. Non ci sono divisioni di fronte alla salute». Lo ha detto la Ministra della salute Beatrice Lorenzin alla conferenza stampa conclusiva della Riunione dei Ministri della Salute del G7, che si è svolta Milano il 5 e 6 novembre.

«C’è stata – ha aggiunto – una discussione serrata nelle ultime ore, ma siamo uniti nel dare un messaggio alle popolazioni dei nostri Paesi, come a quelli sui quali abbiamo influenza, rispetto al fatto che la salute delle persone viene prima di tutto. Si è ribadita la volontà di mantenere uniti i Paesi G7 e avere un unico messaggio forte su temi come il cambiamento climatico, la salute dei migranti, delle donne e dei bambini e sulla ricerca per contrastare la resistenza agli antibiotici. L’elemento su cui c’è stata maggior discussione è il clima, ma su questo tutti abbiamo accettato il fatto che ci sia un fattore clima che incide sulla salute delle persone. E questo richiede azioni coordinate da portare avanti».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...