23 ottobre 2017

Tiziana Frittelli

Presidente ad interim di Federsanità ANCI

Dopo le dimissioni del Presidente Angelo Lino Del Favero, Federsanità ANCI procede a grandi passi verso il Congresso.  L’Esecutivo, riunitosi a Roma lo scorso 17 ottobre, ha deliberato la Convocazione dell’Assemblea congressuale, entro il mese di dicembre, per eleggere il nuovo Presidente e rinnovare gli organi sociali. A guidare la Confederazione, in questa fase, sarà […]

Dopo le dimissioni del Presidente Angelo Lino Del Favero, Federsanità ANCI procede a grandi passi verso il Congresso.  L’Esecutivo, riunitosi a Roma lo scorso 17 ottobre, ha deliberato la Convocazione dell’Assemblea congressuale, entro il mese di dicembre, per eleggere il nuovo Presidente e rinnovare gli organi sociali. A guidare la Confederazione, in questa fase, sarà Tiziana Frittelli, vice presidente vicario di Federsanità e attuale direttore generale del Policlinico Tor Vergata di Roma.

«Con il Congresso – ha dichiarato Frittelli – inizia un periodo di consolidamento e ulteriore rilancio e rinnovamento, attraverso percorsi già intrapresi sotto la guida del Presidente Del Favero, che ha fatto della Confederazione uno strumento tecnico al servizio di Anci, consentendole di crescere e diventare un importante interlocutore per le Istituzioni centrali e territoriali in tema di integrazione sociosanitaria».

«In un momento così complesso per l’assistenza socio-assistenziale dei pazienti più fragili – aggiunge Frittelli – Federsanità si pone quale interlocutore tecnico del mondo più strettamente politico, rappresentato da Anci, forte dei valori di solidarietà, competenza, innovazione, etica nell’utilizzo delle risorse pubbliche, valori che vuole incarnare con sempre maggiore consapevolezza e determinazione, per metterli al servizio degli operatori e degli utenti».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...